Il vaccino di Edoardo Ferraro

Il vaccino di Edoardo Ferraro

Cortometraggio: 16′

Cast: Sergio Albelli, Rebecca Liberati, Mario Pallotta

SINOSSI:

Il Vaccino è la storia di una rocambolesca notte in un paesino ai piedi della montagna, nell’entroterra marchigiano.

1928: un giovane sconosciuto viene trovato in fin di vita nei boschi, e necessita di una trasfusione urgente. Così il nuovo medico condotto, il dottor Maccari,  è costretto a mandare a chiamare gli unici donatori di tutta la zona, i fratelli Tartapé. Questi ultimi, avidi e scontrosi, approfittano della paura degli altri abitanti di fronte all’ago governativo – sia quello del vaccino che quello della trasfusione – per lucrare letteralmente sul loro stesso sangue. Il tempo stringe, e comincia una snervante trattativa.

Regista:

Edoardo Ferraro nasce a Macerata il 13 gennaio 1989. Dopo il liceo si laurea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica di Brescia, con specializzazione in Scienze e Tecnologie delle Arti e Spettacolo. Si trasferisce poi a Roma, dove studia per un anno direzione della fotografia presso l’ACT Multimedia e in seguito viene ammesso al corso di regia al Centro Sperimentale di Cinematografia. Si diploma nell’aprile del 2016 con il cortometraggio “Né leggere né scrivere”, con Roberto Citran. A settembre 2016 il suo cortometraggio “Colazione sull’erba” è tra i sei corti italiani selezionati alla Settimana Internazionale della Critica della Mostra del Cinema di Venezia.

Lavora poi come aiuto regia per i film “Ci vuole un fisico” di Alessandro Tamburini e “Saremo giovani e bellissimi” di Letizia Lamartire. È collaboratore a Macerata della Dibbuk Produzioni, con cui gira spot e cortometraggi. Ha appena ultimato anche “Okike”, docu-fiction sul tema dei richiedenti asilo commissionato dal GUS – Gruppo Umana Solidarietà con il patrocinio della Fondazione Marche Cinema.

Designed by Guasco